C’è sinistra italiana tra De Magistris e la scissione che non c’è

L’Huffington Post   di Nicola Corda 19/02/2017

Rimini, De Magistris mattatore infiamma il congresso di Sinistra Italiana

Quando al terzo giorno nasce il partito di Sinistra Italiana, al Pala congressi di Rimini smettono di ascoltare “tutto il Pd minuto per minuto”. leggi tutto

Cemento, rendita e interesse pubblico: 5 stelle alla prova

di TOMASO MONTANARI   Repubblica, 14 febbraio 2017

La linea d’ombra del cemento

Utilizzare i meccanismi della rendita immobiliare per ricavarne le risorse necessarie per il miglioramento della città è un errore, che provoca gravi distorsioni alle regole e gli effetti del governo del territorio.  leggi tutto

Globalizzazione Digitale, un libro

di BENEDETTO VECCHI   il manifesto, 14 febbraio 2017

L’impronta digitale della globalizzazione

«Apple, Google, Simens, Roll Royce sono solo alcune delle imprese che hanno la Rete come infrastruttura. Finanza, lavoro precario, bassi salari, evasione fiscale, uso dell’intelligenza artificiale e tendenza al monopolio sono le loro caratteristiche». Nick Srnicek Platform capitalism (Polity, pp. 171, euro 11,66) leggi tutto

La lettera di Berdini al “Fatto”

 di Paolo Berdini lunedì 13/02/2017 IL FATTO QUOTIDIANO

 “Il M5S ha la grande opportunità di continuare l’azione fin qui intrapresa per cambiare Roma. Se la Raggi vuole, io ci sono”

Caro direttore, da mercoledì scorso sono sottoposto a una criminosa macchina del fango che non riuscirà a scalfire di un millimetro una vita dedicata alla difesa della legalità e del bene comune. Una vita spesa in battaglie che rifarei non cento, ma mille volte, per rendere le nostre città più umane e giuste. leggi tutto

Dietro il pettegolezzo, c’era una volta una città

Corriere della Sera  Vittorio Emiliani 12 febbraio 2017

La visione di Roma: quella di Berdini
e quella della giunta comunale

È possibile voltar pagina e praticare un’urbanistica nell’interesse della città? Quei 31.000 e più ettari coperti dalla coltre di cemento equivalgono alla somma di Milano e Torino senza più un filo d’erba. E Roma ha bisogno di non lasciar svuotare il centro leggi tutto