L’affluenza è un crollo, ma i media evitano di dare l’allarme. Parliamo di Roma e Milano

Adriana Logroscino Corriere della Sera 13 febbraio 2023
Regionali, l’affluenza alle 23: è un crollo. L’appello della premier: votate
Domenica alle urne soltanto il 29,4% degli elettori, dato lontano dal 2018. Lunedì i seggi restano aperti fino alle 15

 

Regionali, l’affluenza alle 23: è un crollo. L’appello della premier: votate

Un calo dell’affluenza era previsto. La percentuale di votanti registrata alle 23, però, indica un crollo: gli elettori che sono andati ai seggi sono il 31,7% degli aventi diritto in Lombardia, e il 26,2% nel Lazio.

Cinque anni fa, alle 23, l’affluenza era stata rispettivamente del 73,8% e del 66,3%. La media nazionale ieri alle 23 si fermava al 29,4%: cinque anni fa, sempre alle 23, era stata del 70,8%.

Tuttavia, circostanza essenziale per un confronto corretto, nel 2018 si votava soltanto la domenica e non anche il lunedì, come questa volta. A far da traino allora, poi, anche l’accorpamento col voto politico.

Il secondo giorno di apertura dei seggi, oggi dalle 7 alle 15, naturalmente inciderà, ma l’affluenza di cinque anni fa (66,4% nel Lazio e 73,1% in Lombardia alla chiusura) appare piuttosto lontana. Ma queste elezioni — che interessano le due regioni più grandi del Paese e un numero di votanti (circa 13 milioni) che rappresenta un quarto del corpo elettorale italiano — sono considerate un affidabile test politico. Infatti i leader hanno moltiplicato i loro appelli al voto.
Giorgia Meloni, a Roma, ha dichiarato: «È un’elezione importante, quindi spero che l’affluenza sia adeguata a una scelta come quella che si deve fare per Regioni così strategiche per la nazione. Andate a votare». E su Facebook si è rivolta agli elettori in questi termini: «Ricordate, con soli cinque minuti del vostro tempo potrete scegliere i prossimi cinque anni della vostra Regione. Votare fa la differenza, sempre». Silvio Berlusconi, dopo aver votato a Milano, ha fatto diverse dichiarazioni.

Ma sul voto ha scherzato: «Ho votato per l’Inter». Ma da Forza Italia, Licia Ronzulli ha lanciato un allarme: «Ho incontrato tante persone che non sapevano che si votasse. Tutti temiamo l’astensionismo». Matteo Salvini, in attesa di un risultato, quello lombardo, particolarmente importante per la sua Lega, sceglie un altro registro: «Questo sole è ben augurante sia per la Lombardia che per il Lazio, sono sicuro che ci saranno ottimi risultati».

Esortazioni a votare, tenendo nella dovuta considerazione l’esercizio di questo diritto, arrivano poi da Adolfo Urso e Tommaso Foti di FdI: «La democrazia si afferma con il voto». Così come dall’altra sponda politica. «In democrazia si vota!», è l’appello su Twitter di Nicola Zingaretti, presidente uscente del Lazio. Sempre dal Pd, il segretario Enrico Letta si augura «siamo in tanti a votare». Giuseppe Conte, leader del Movimento Cinque Stelle, si limita ad augurare «buon voto».

I seggi chiuderanno alle 15. Immediati gli exit poll, per le prime proiezioni dei risultati occorrerà attendere circa un’ora. I leader politici aspetteranno l’esito soprattutto tra Roma e Milano. Nella Capitale ci saranno Meloni e Conte, mentre Salvini presidierà la sede della Lega, nel capoluogo lombardo. Berlusconi seguirà l’andamento dello spoglio da Arcore.

Il Lazio, dove per la carica di presidente si confrontano Alessio D’Amato per il centrosinistra allargato al Terzo polo, Francesco Rocca per il centrodestra, e la cinquestelle Donatella Bianchi, viene da dieci anni di amministrazione a guida Pd: sia un ritorno del centrodestra, sia una conferma del centrosinistra avrebbero ricadute sul quadro nazionale. Sfida ulteriore, poi, quella tra M5S e Pd che nel Lazio sono appunto avversari e hanno entrambi ambizioni di attestarsi come secondo partito.

In Lombardia la competizione è tra l’uscente Attilio Fontana, per il centrodestra, l’ex assessore di Milano Pierfrancesco Majorino per centrosinistra e M5S — qui alleati — e Letizia Moratti, ex vice di Fontana ora candidata dal Terzo polo.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.