Il limite soggettivo del partito che non c’è

Il manifesto Aldo Garzia 26.03.2021
Il partito, quell’oscuro oggetto del desiderio
Rappresentanza. Se un «partito» a sinistra non c’è, non è un caso

 
La discussione sulla crisi della «forma partito» dura da qualche decennio. Con il riflusso degli anni Ottanta scoprimmo che non funzionava più, né nel modello leninista d’avanguardia né in quello di  «partito nuovo, di massa» di Togliatti. leggi tutto

Il PD ha un vizio dentro di sé, nello scioglimento la ri-generazione

Il Riformista Fausto Bertinotti — 16 Febbraio 2021
La crisi dei dem
Il PD non è stato ucciso dai 5 Stelle, ha un vizio dentro di sé

 

“Tutto a posto e niente in ordine”, recitava così un vecchio film di Lina Wertmüller. L’articolo 92 della Costituzione ci dice che “Il presidente della Repubblica nomina il presidente del Consiglio dei ministri e, su proposta di questo, i ministri”. leggi tutto

La sinistra che non si accoda a Draghi, sfida la Meloni

il manifesto Massimiliano Smeriglio 16/2/2021
I No che aiutano a crescere
Governo Draghi. Draghi andrà ascoltato, se farà bene sarà un successo per il Paese.

Draghi andrà sostenuto ogni qual volta proporrà cose utili per chi sta peggio, dai ristori al reddito di cittadinanza, dalla transizione ecologica alla sovranità digitale, dalla sanità pubblica ai vaccini per tutti. Ma la fiducia bulgara al buio, senza tenere acceso un lumicino critico a sinistra, mi sembra un errore clamoroso leggi tutto

Con la destra mai. Fratoianni aspetta sul greto del fiume

il manifesto Andrea Carugati 16.02.2021
Fratoianni: «Dico no a un governo politico con la destra peggiore»
Intervista. Il segretario di SI: «In Europa gli alleati della Lega non fanno parte di coalizioni. Con Brunetta e Gelmini torna un passato horror»

L’assemblea nazionale di Sinistra Italiana, domenica, ha deciso – accettando la proposta del segretario Nicola Fratoianni- di non votare la fiducia al governo Draghi, con 122 voti a favore, 16 contrari e 4 astenuti. leggi tutto

De Petris, la sinistra divisa rischia la marginalità

Il manifesto Andrea Carugati del 16.02.2021
  De Petris: «Io voto sì. Con Pd e M5S potremo incidere sui temi verdi»
Intervista. La capogruppo in Senato di Leu: «Non voglio abbandonare Si, ma da fuori si è irrilevanti. Non è certo il governo dei migliori»

«Si voterò la fiducia a Draghi, ma nessuno pensi che sia entusiasta di questo governo. Anzi». leggi tutto

Le 20 posizioni di Leu…

Domani di VANESSA RICCIARDI 14/2/2021
Speranza non basta: Sinistra italiana esplode su Draghi e Leu perde i pezzi
Draghi ha confermato l’esponente di Articolo 1 alla Salute, ma il gruppo di cui fa parte in parlamento è composto da forze di sinistra variegate che la pensano diversamente, persino quelle parte di uno stesso partito: Si si è spaccato tra il no di Fratoianni e i sì di Palazzotto e De Petris

leggi tutto