Un governo prigioniero di Cospito, 150 anarchici e Nordio

Francesco Bei La Repubblica 31 gennaio 2023
Prigionieri di Alfredo Cospito
Far dipendere la sorte del detenuto dall’atteggiamento dei suoi “compagni” fuori dal carcere non lega le mani a loro, bensì allo Stato. E gli impedisce di fare la cosa giusta, quale che essa sia.

leggi tutto

Per Nordio Cospito può attendere

Eleonora Martini il Manifesto 31 gennaio 2023
Cospito può attendere
L’anarchico trasferito nel carcere di Opera. Il Consiglio dei ministri affronta il caso ma se ne lava le mani e rinvia ogni decisione alle «sedi opportune». Nordio: «Non intendo revocare il 41bis».

leggi tutto

Una catena di errori e ritardi, Cospito un simbolo comodo a chi?

Giuliano Foschini, Fabio Tonacci La Repubblica 31 gennaio 2023
Alfredo Cospito, una catena di errori e ritardi: così lo Stato l’ha reso un simbolo
La storia della detenzione del 55enne pescarese, anarchico e pluricondannato con l’aggravante del terrorismo, è prima di tutto una sequela di valutazioni opinabili e scaricabarile tra amministrazioni che l’hanno resa, agli occhi di molti, un caso di malagiustizia

leggi tutto

Formigli sogna la BBC, forse pure Johnson, gli sfugge la prima reazione al discutibile Zelensky

Corrado Formigli La Repubblica 31 gennaio 2023
Le paranoie su Zelensky
Con sprezzo del ridicolo, prosegue incandescente il dibattito sulla presenza di Zelensky al festival di Sanremo. Parliamo di un intervento registrato di circa due minuti in collegamento da Kiev durante la serata finale.

leggi tutto

Il capitalismo ama gli stipendi bassi, l’esempio di lotta di Francia e Inghilterra che l’Italia dovrebbe seguire

Fausto Bertinotti  il Riformista 30 Gennaio 2023
Il capitalismo ama gli stipendi bassi, l’esempio di lotta di Francia e Inghilterra che l’Italia dovrebbe seguire
In Europa, nel disinteresse generale della politica italiana, si sta riaccendendo il conflitto sociale e, in particolare, proprio il conflitto di lavoro. Ne sono protagonisti, per ora, le lavoratrici e i lavoratori dei due paesi che hanno costituito l’asse politico-istituzionale della sua costruzione e che ne restano, anche divisi, i grandi protagonisti: l’Inghilterra e la Francia.

leggi tutto

L’interesse degli anarchici e quello dello “Stato feroce”. Nordio da che parte sta?

Massimo Giannini La Stampa 30 gennaio 2023
Il dovere di uno Stato
Di fronte all’offensiva violenta degli anarchici, agli attacchi alle ambasciate e alle molotov contro i commissariati di Polizia, fa benissimo il governo a ribadire che lo Stato non scende a patti con chi minaccia le istituzioni. Fissato questo principio, irrinunciabile per una democrazia, va detto però che sulla delicata vicenda di Alfredo Cospito c’è solo una cosa che lo Stato, nelle sue più diverse articolazioni, non deve fare: lavarsene le mani.

leggi tutto

Chi comanda in Libia? I 5 candidati

Leonardo Martinelli La Repubblica 29 gennaio 2023
Dal figlio di Gheddafi ad Haftar il gioco a 5 attorno alle urne
Dovevano svolgersi il 24 dicembre 2021 le elezioni in Libia, legislative e presidenziali. Vennero annullate pochi giorni prima.

leggi tutto

Il moto spontaneo contro Zelensky a Sanremo si allarga e spiazza tutti

Corriere della Sera 27 gennaio 2023
Sanremo, il fronte contro Zelensky: da Matteo Salvini a Fabio Volo, chi non lo vuole al Festival
Il leader ucraino interverrà alla serata finale con un video registrato di un paio di minuti

leggi tutto

I 5 stelle non superano l’esame dei verdi europei

La Stampa 28 gennaio 2023
I Verdi dicono no all’ingresso dei 5 Stelle nel loro gruppo parlamentare europeo
Dai decreti sicurezza all’Ilva, dall’opportunismo alla scarsa democrazia interna: punto per punto la bocciatura dei pentastellati e del loro leader Conte

leggi tutto