La deriva totalitaria dell’Est post comunista

il manifesto – Tommaso Di Francesco 13.01.2019

Sulla memoria avvoltoi a Est dopo l’89

Europa e populismi. La questione epocale dell’esodo drammatico dei migranti, da crisi economico ambientali
e dalle guerre, ha provocato, per «reazione», la nascita di un fronte, il Gruppo di Visegrad, identitario sovranista che vede l’Ue come nuova Urss, e che ha eretto una nuova Cortina di ferro di respingimenti, negazione dell’accoglienza, nazionalismi xenofobi e razzismo. leggi tutto

La sinistra, gli ultimi oltre il populismo

la Repubblica, 16 marzo 2017

«Il populismo? Si vince tornando vicino agli ultimi»

«Il nazionalismo va messo ai margini Non deve essere un interlocutore dei partiti storici. La cooperazione tra stati è l’unico antidoto al capitalismo finanziario selvaggio».

Il filosofo tedesco Jürgen Habermas intervistato sul nuovo MicroMega invita la sinistra europea a ripartire riscoprendo le battaglie delle origini. leggi tutto

La geopolitica non si ferma a Natale

 

Limes – a cura di Federico Petroni

L’analisi delle 5 notizie più importanti degli ultimi 7 giorni.

La crisi mancata tra Russia e Turchia

L’evento della settimana potenzialmente più esplosivo dal punto di vista geopolitico è stato l’assassinio ad Ankara dell’ambasciatore russo Andrej Karlov. L’omicidio, ancora più grave dell’abbattimento un anno fa del jet russo nei cieli di Siria, non ha però inabissato come 13 mesi fa le relazioni fra Turchia e Russia. leggi tutto