la Cina fa politica, Usa e Russia la guerra anche diplomatica

Lorenzo Lamperti il Manifesto 9 luglio 2022
Sullo sfondo dello scontro Usa-Russia, la Cina lavora in sordina
G20 IN INDONESIA. Il russo Lavrov lascia in anticipo il summit del ministri degli Esteri, poi battibecca a distanza con Blinken. Intanto Pechino fa leva sugli interessi Ue, corteggia Buenos Aires e si riavvicina a Canberra

leggi tutto

Ed ora la tentazione è rimuovere la guerra, ma attenti a non caderci dentro

LUCIO CARACCIOLO La Stampa 09 Luglio 2022
Mosca e Washington, l’Ucraina che verrà

Molti fra noi occidentali sono stanchi di Ucraina, ma l’Ucraina non è stanca di noi. Da Kiev si lamenta il disincanto serpeggiante nelle nostre opinioni pubbliche, preannuncio di disimpegno dei decisori, ipersensibili agli umori degli elettori. Il racconto mediatico della guerra quale sequenza di orrori fuori d’ogni contesto e profondità storica, accompagnato da una comunicazione pubblica che per calmare le paure ha spesso finito per omettere dati di realtà, contribuisce all’effetto di straniamento prima, estraneazione poi.

leggi tutto

E’ un salto d’epoca, non una “emergenza”. Il bivio pieno di domande, chi da le risposte?

Massimo Cacciari La Stampa 08 Luglio 2022
Guerra e pandemia, il cambio epocale

 

Un salto d’epoca non può essere trattato come una emergenza e neppure come una ininterrotta serie di emergenze di diverso tipo. Terremoti, pestilenze, crisi economiche possono essere superate anche tornando sostanzialmente alla situazione quo ante.

leggi tutto

Il sogno europeo non esiste, per gli americani c’è solo la Nato

Fabio Mini il Fatto Quotidiano 2 luglio 2022
L’Europa che piace alla Nato non è l’Ue
che sta a Bruxelles
Il vertice Nato di Madrid, “grazie” alla Russia, ha ricompattato la Nato che si appresta a diventare l’unica sua controparte della guerra europea. Ricompattare significa che prima non lo era affatto.

leggi tutto

La potenza imperiale turca va oltre la figura di Erdogan

Lucio Caracciolo La Repubblica 02 LUGLIO 2022
In bilico tra Usa e Russia, ecco la partita con cui Erdogan fa volare la Turchia tra le grandi potenze

 

Protagonista al vertice Nato di Madrid dove ha minacciato di far saltare l’adesione di Svezia e Finlandia, salvo poi cedere strappando ciò che voleva su armi e freni al Pkk. Ma il suo Grande gioco ha una sfera amplissima

leggi tutto

Xi Jinping, la Nato è una sfida sistemica alla pace e alla stabilità

Lorenzo Lamperti il Manifesto 1 luglio 2022
Sfida sistemica? Xi non ci sta «È la Nato la vera minaccia»
Mentre cresce la tensione tra Oriente e Occidente, il presidente va a Hong Kong per incoronare il nuovo governatore, quel John Lee che guidò la repressione delle proteste

leggi tutto

Le donne contro i crociati della preistoria

Norma Rangeri il Manifesto 26 giugno 2022
I crociati della preistoria
Negli undici Stati in cui l’aborto è già limitato o vietato vivono circa 70 milioni di persone e dunque è immensa la popolazione femminile che per ottenere un diritto dovrà ora rischiare la vita. Come accadeva in Italia con migliaia di donne uccise dai ferri di calza.

leggi tutto

Capitol Hill atto secondo. Le donne l’obiettivo dei reazionari

Linda Laura Sabbadini* La Stampa 25 Giugno 2022
Una scossa globale contro i reazionari
«È stata la volontà di Dio» ha detto Trump, sublimando il suo patologico e ridicolo narcisismo in blasfemia. Sì, perché “Dio” sarebbe lui, che prima di finire il suo mandato presidenziale ha nominato alla Corte Costituzionale estremisti integralisti, protagonisti di questa sentenza che riporta l’America indietro di mezzo secolo.

leggi tutto