Il sogno europeo non esiste, per gli americani c’è solo la Nato

Fabio Mini il Fatto Quotidiano 2 luglio 2022
L’Europa che piace alla Nato non è l’Ue
che sta a Bruxelles
Il vertice Nato di Madrid, “grazie” alla Russia, ha ricompattato la Nato che si appresta a diventare l’unica sua controparte della guerra europea. Ricompattare significa che prima non lo era affatto.

leggi tutto

Biden chiarisce l’Europa e la Nato di cui ha bisogno, Zelensky chiede 5 miliardi al mese

Alberto Simoni La Stampa 30 Giugno 2022
L’ombrello americano, la visione del presidente Biden per il futuro dell’Europa
Più uomini, aerei, navi, un nuovo centro di comando in Polonia.
Gli Usa guidano la nuova Nato contro la «minaccia russa»
La Russia «è una minaccia diretta alla sicurezza e alla stabilità» mentre la Cina resta ancora al di qua della definizione di avversario ma rappresenta una «sfida agli interessi, alla sicurezza e ai valori» dell’Occidente. L’Alleanza atlantica riunita al summit di Madrid ha varato il nuovo “Strategic Concept” che aggiorna quello del 2010 e aperto la strada all’ingresso di Svezia e Finlandia nel club dopo che il presidente turco Recep Tayyip Erdogan martedì ha tolto il veto.

leggi tutto

Quanto durerà l’inflazione? Krugman dice poco

Paul Krugman La Stampa 27 Giugno 2022
Il sado-monetarismo e il boom inflazione
Il sado-monetarismo sta vivendo una popolarità considerevole. Uno dei rischi maggiori con cui deve vedersela l’economia degli Stati Uniti è che il sado-monetarismo avrà un’influenza eccessiva sulla politica.

leggi tutto

L’Europa è ad una svolta, solo la Francia può assumere l’iniziativa

Romano Prodi Il Messaggero 26 giugno 2022
Il ruolo della Francia​ nella nuova politica UE

 

La guerra di Ucraina continua con le sue crudeltà e le sue sofferenze. Da qualche settimana sembra entrare in una fase di stallo, quasi una guerra di trincea in cui gli eserciti si fronteggiano con estrema durezza, ma con scarsi movimenti sul territorio.

leggi tutto

G7 e Nato, i leader dimezzati non piegano la Russia nè intimidiscono la Cina

Guido Moltedo il Manifesto 26 giugno 2022
Il vertice G7, la vetrina delle debolezze alla prova della guerra ucraìna
In un mondo normale le due assisi internazionali dovrebbero lavorare alla exit strategy dal conflitto. Arrivano provati i leader occidentali ai due vertici che difficilmente potranno rivelarsi utili per recuperare terreno nei sondaggi interni. Nessuno di loro è «padrone», neppure a casa propria leggi tutto

Nel G7 la patate bollente della presenza di Putin al G20 di ottobre

Tommaso Ciriaco La Repubblica 26 GIUGNO 2022
Draghi cerca sponde per il tetto al gas russo.
E scoppia il caso Indonesia
Al G20 di Bali è stata invitata anche Mosca.Per il premier possibile un bilaterale con il presidente Usa. Gli europei non vogliono tensioni con gli alleati del Cremlino

leggi tutto

SuperMario buon viso al buco nell’acqua del price cap

Andrea Colombo il Manifesto 25 giugno 2022
Il premier italiano torna sconfitto ma non si scompone: non sono deluso
L’ottimismo del Presidente. «Le cose non vengono mai da sole e spesso non vengono così rapidamente»
«Non sono deluso. Non immaginavo una data precisa per la discussione ma il solito rinvio con linguaggio un po’ vago». Insomma, meglio del previsto. leggi tutto

«Price cap» al gas, cos’è? Risposta non facile: contraria l’Olanda, dubbiosa la Germania

Valentina Iorio Corriere della Sera 24 giugno 2022

 

«Price cap» al gas, cos’è e perché l’Olanda rimanda a ottobre la richiesta di Draghi

 

La richiesta di Mario Draghi non viene accolta: non ci sarà un Consiglio europeo straordinario sull’energia a luglio per discutere di un tetto al prezzo del gas.

leggi tutto

C’è un imprevisto rimosso: la sinistra in Francia

Fausto Bertinotti il Riformista 24 Giugno 2022
Con le elezioni in Francia è nata una nuova sinistra,
ma in Italia nessuno se ne accorge

 

La Francia cambia. Le elezioni legislative di domenica scorsa producono uno scarto, una rottura nella sua costituzione materiale. Si affaccia un nuovo sistema politico, la discontinuità tra il prima e il dopo delle elezioni è così radicale da indurre molti a non volerla vedere, prigionieri di una pigrizia politico-intellettuale o di una propensione conservatrice, ma bisognerà che anch’essi si rassegnino a dover fare i conti con la rupture e a cimentarsi con un’inedita dialettica politica.

leggi tutto

Benzina e Gas, Biden e Scholtz ora hanno la guerra in casa

Francesco Guerrera La Repubblica 24 GIUGNO 2022
La guerra ci entra in casa

 

Dal termosifone alla benzina, le conseguenze ora saranno tangibili

La guerra in Ucraina sta per entrare nelle nostre vite. Non sui nostri schermi, o sulle pagine dei giornali, dove l’orrore del conflitto scatenato da Vladimir Putin risiede da tempo. leggi tutto