I campionati mondiali dell’ipocrisia

 

Lorenzo Kamel il Manifesto 27 novembre 2022
I campionati mondiali dell’ipocrisia
Nessuno, tra quanti si sbracciano per i diritti umani in Qatar, avverte il bisogno di esporsi con la stessa energia riguardo i miliardi di euro in armi che le industrie della “Difesa” dei paesi europei esportano ogni anno a Doha, Riyad e verso altri regimi che – anche grazie a quelle stesse armi – riescono a soffocare ogni forma di dissenso interno

leggi tutto

La Russia sta implodendo? Polacchi e baltici lo attendono ma non hanno letto Eisenhower

Gianluca Mercuri Corriere della Sera 25 novembre 2022
La Russia sta implodendo? E dobbiamo sperarlo o temerlo? Il rischio caos e la profezia di Eisenhower
Secondo l’Economist, «la Russia rischia di diventare ingovernabile e precipitare nel caos». Ma come dobbiamo porci di fronte a questa ipotesi? Chi ci punta apertamente? E quali sarebbero i rischi?

leggi tutto

Allarme per Bruxelles “Potrebbero arrivare 3 milioni di profughi”

Fabio Tonacci La Repubblica 24 novembre 2022
Allarme di Bruxelles “Potrebbero arrivare 3 milioni di profughi”
È la strategia ibrida di Putin con il duplice scopo di sfinire Kiev e stringere l’Ue in una morsa umanitaria con ondate di rifugiati

leggi tutto

Russia stato terrorista? M5s si astiene e una parte del Pd vota contro la risoluzione Ue

Luca Roberto il Foglio 24 novembre 2022
Russia stato terrorista? M5s si astiene e una parte del Pd vota contro la risoluzione Ue
“Condanniamo l’invasione russa, ma adesso è il momento di parlare di pace”, dicono i grillini al Parlamento europeo. L’affondo del Terzo polo: “Da loro mai posizione contro Putin”. Tra i dem in tre votano in dissenso (come l’ex leghista Donato)

leggi tutto

La Nato a corto di munizioni, il riarmo non tiene il passo di Kiev

Gianluca Di Feo La Repubblica 23 novembre 2022
La Nato a corto di munizioni rischia di frenara l’avanzata di Kiev
La carenza più assillante riguarda i 155 millimetri, lo standard della Nato. Gli Stati Uniti ne hanno già fatti arrivare all’armata di Zelensky un milione, il resto dell’Alleanza altri trecentomila ma ne servono molti di più.

leggi tutto

Papa Francesco: “Tra Kiev e Mosca la pace è possibile non scordiamo gli ultimi”

Domenico Agasso La Stampa 18 novembre 2022
Papa Francesco: “Tra Kiev e Mosca la pace è possibile non scordiamo gli ultimi”
Bergoglio domani ad Asti: «Vaticano pronto a mediare per fermare il conflitto in Ucraina. Brama di potere e commercio di armi dietro alle violenze, non impariamo mai dalla storia»

leggi tutto

L’incidente polacco arriva sulla parola “tregua” e riaccende i falchi

Tommaso Di Francesco il Manifesto 17 novembre 2022
La pace e «l’incidente» polacco
Ogni volta che durante questo conflitto sanguinoso è apparso un timido, oppure un forte spiraglio di mediazione, come in questi giorni, capace di aprire una trattativa per porre fine alla guerra cominciando da un cessate il fuoco, ecco che proprio in questi rari ma preziosi momenti è sempre accaduto qualcosa che ha rimesso in discussione ogni tentativo

leggi tutto

Le ore del missile sulla Polonia. Decisivo il comportamento americano su Zelensky

 

Alberto Simoni La Stampa 17 novembre 2022
Usa e Ue frenano Zelensky: “L’inverno favorirà il dialogo”
Washington vuole limitare i colpi a sorpresa del leader ucraino ed evitare escalation. Irritazione per «l’invito ad agire» alla Nato subito l’esplosione in territorio polacco leggi tutto

Contatti Usa-Russia a tutti i livelli. Si conta sulla tregua del generale inverno

Giuseppe Sarcina Corriere della Sera 17 novembre 2022
Così Biden e l’intellingence americana hanno evitato l’escalation (e placato la rabbia di Zelensky) dopo i missili caduti in Polonia
L’impengo per sedare la rabbia di Volodymyr Zelensky e il presidente polacco Duda. Crescono i contatti con Mosca

leggi tutto