La FLC CGIL: primo colpo alla 107

Flc Cgil 30 dicembre 2016

Mobilità scuola 2017/2018: intesa raggiunta. Soddisfazione dei sindacati

Sciolti i nodi che impedivano l’avvio della trattativa. Tutti i docenti potranno scegliere nuovamente la scuola. Il collegio individuerà in coerenza con il PTOF di scuola i requisiti per la mobilità dei docenti da ambito a scuola. Adesso il Contratto. leggi tutto

La geopolitica non si ferma a Natale

 

Limes – a cura di Federico Petroni

L’analisi delle 5 notizie più importanti degli ultimi 7 giorni.

La crisi mancata tra Russia e Turchia

L’evento della settimana potenzialmente più esplosivo dal punto di vista geopolitico è stato l’assassinio ad Ankara dell’ambasciatore russo Andrej Karlov. L’omicidio, ancora più grave dell’abbattimento un anno fa del jet russo nei cieli di Siria, non ha però inabissato come 13 mesi fa le relazioni fra Turchia e Russia. leggi tutto

Il mistero della nascita

Massimo Recalcati su La Repubblica 24 dicembre 2016

Il Natale celebra ogni anno l’evento della nascita di Gesù Cristo. Il frastuono e il traffico commerciale delle settimane che lo precedono, negli anni sempre più assordante e insopportabile, sembra occultare il mistero che quell’evento porta con sé. leggi tutto

Flc Cgil-Fedeli: parla Sinopoli

Superare la legge 107/15, rinnovare il contratto, eliminare il precariato

Comunicato stampa di Francesco Sinopoli, Segretario generale della Federazione Lavoratori della Conoscenza CGIL 22/12/2016

Per la FLC CGIL è indispensabile superare la legge 107/15 nelle parti che, già attuate, non hanno fatto altro che peggiorare le condizioni di lavoro nella scuola, rinviare i termini di scadenza delle deleghe contenute nella stessa legge, aprire un vero confronto. Il fallimento della legge 107/15 è un dato della realtà. leggi tutto

Renzi ha retto, il “giglio magico” forse

Il Fatto Quotidiano di Marco Lillo | 22 dicembre 2016

Indagato Del Sette, trema il “Giglio Magico”

Secondo i pm, il comandante dei carabinieri ha spifferato le indagini (e le microspie) per corruzione nel super affare

Il comandante generale dei carabinieri Tullio Del Sette è indagato per favoreggiamento e rivelazione del segreto istruttorio nell’ambito dell’inchiesta sugli appalti Consip che lambisce il cosiddetto ‘Giglio Magico’ e il padre del leader del Pd, Tiziano Renzi, che non è indagato ma il cui nome è tirato in ballo nelle carte. L’accelerazione dell’inchiesta dei pm di Napoli Henry John WoodcockEnrica Parascandolo e Celeste Carrano c’è stata nella notte di martedì 20 dicembre. leggi tutto