Il cronoprogramma di Salvini per vincere nel 2023

di Marco Damilano 20 giugno 2021 L’Espresso
Salvini allontana le elezioni fino alla scadenza naturale. Una mossa che avvicina Draghi al Quirinale. E un patto tra i sovranisti e l’establishment che stritola il PD

Nella primavera del 1993, nel pieno della crisi di Tangentopoli, con ministri colpiti dagli avvisi di garanzia che si dimettevano uno a uno, i sondaggi elettorali fotografavano una situazione di stallo. Il crollo dei partiti di governo con un terzetto in testa.

leggi tutto

Prima o poi la politica torna. Ultima chiamata per la sinistra

Paolo Carrazza 13/02/2021
Un manuale Cencelli da politico di vecchia data, con la purezza del tecnico. Un capolavoro da Draghi.

 

Ma dentro questa conclusione della crisi si può leggere molto di più. Una istantanea del momento attuale, che naturalmente è destinata ad evolversi passo dopo passo, sciogliendo i molti punti interrogativi che qui seguono. leggi tutto

I trasformisti illuminati nella sala della Lupa

Corriere della Sera Francesco Verderami 7/2/2021
Draghi metterà i partiti alla prova sui temi.
L’idea di un governo di tecnici e politici
Ogni partito adesso è costretto a pagare il suo prezzo. L’apprezzamento di Grillo: lei è astuto ma molto corretto

Più sembra facile, più sembra difficile. È il paradosso della politica italiana, dove c’è chi stenta ancora a capire come l’incarico a Mario Draghi deciso da Sergio Mattarella vada oltre un semplice cambio di fase e rappresenti invece un’autentica rupture rispetto al passato. leggi tutto

Crisi di Governo: rimarrà uno dei due, per ora

La conclusione della crisi di governo è un vero 1X2, scopriremo martedi, e il Post ci aiuta ad archiviarla a futura memoria con queste considerazioni utili particolarmente per quando andremo a rileggerle a cose fatte, per capire cosa ci era sfuggito, o cosa era sfuggito  ai giornali e ai media che ce la raccontavano in modo piu o meno disinteressato. leggi tutto

Fine di Cosa Nostra, arriva la ‘ndrangheta

Lirio Abbate – L’Espresso 23 Dicembre 2018

Cosa nostra ha perso

La mafia dei corleonesi, la più importante e sanguinaria, è stata sconfitta. Il procuratore Giuseppe Pignatone spiega perché la vittoria dello Stato è stata ottenuta con il Diritto, come è avvenuto per il terrorismo. Ma c’è ancora molto da fare contro le connivenze con il potere
I pentiti hanno reso i “siciliani” inaffidabili presso le altre organizzazioni criminali.
Il loro ruolo ora è stato preso dalla ‘ndrangheta calabrese leggi tutto

Dalla Consip al Consiglio di Stato, L’Espresso “indaga” su tutti

di Emiliano Fittipaldi e Nello Trocchia L’Espresso 14/5/2017

«Corruzione in atti giudiziari»: trema il Consiglio di Stato

Nuovo esplosivo filone dello scandalo Consip: nell’indagine. L’inchiesta si concentra su una presunta compravendita di sentenze nella giustizia amministrativa. Coinvolti Bocchino, Romeo e il suo avvocato Vinti.

L’Espresso svela gli affari dell’ex presidente Virgilio con l’avvocato Amara, indagato per associazione a delinquere per frodi fiscali, e il renziano Bacci. leggi tutto

Lo stadio nel condominio, la legge cambia di nuovo le regole

il Fatto Quotidiano  online, 27  aprile 2017 di Giordano Cardone e Vendemiale  

Legge stadi, nella manovrina sparisce il vincolo anti complessi residenziali: via libera alle speculazioni edilizie per sport

«Cancellato con un tratto di penna dalla vecchia normativa il divieto di legare la costruzione di nuove palazzine alla realizzazione di impianti sportivi». leggi tutto